Il Ristorante - Sala Accomandugi

La dolce sensazione di essere trascinati indietro nel tempo

Sentirsi così Signori del Castello

  • foto-ristorante-01
  • foto-ristorante-02
  • foto-ristorante-03
  • foto-ristorante-04

Ha antico fascino questa sala per la sua autenticità, testimoniata dalle spesse mura in pietra; ha grande calore per il soffitto di legno a cassettoni; ha magica atmosfera per le cene al lume delle candele.

Ricerca dell'eccellenza, originalità e creatività trovano massima espressione con l'abile maestria dello Chef stellato Walter Passeri. Perfetto è il connubio tra tradizione umbra ed innovazione, con l'altissima qualità delle materie prime selezionate seguendo il naturale corso delle stagioni. Piatti raffinati, sia di carne che di pesce, da gustare con gli occhi prima ancora che con il palato.

La pregiata carne di Chianina proveniente dalle valli del Castello, il tartufo di Norcia, la pasta fatta al Castello, verdure e legumi locali, sono la massima espressione dei sapori della nostra terra.

Il tutto è reso perfetto dal servizio impeccabile e cordiale del maitre Paolo Belardi, che con competenza ed attenzioniaccompagna l'ospite nella scelta dei piatti e nel giusto abbinamento di vini rigorosamente selezionatetra le migliori etichette regionali e nazionali.


La Sala degli Accomandugi, è così detta in omaggio agli Accomandugi (Accomanditiis) conti di Petroia della cui famiglia facevano parte Guido Paolo, podestà di Firenze nel 1429 e la di lui figlia Elisabetta, madre di Federico da Montefeltro.


Il ristorante è aperto tutti i giorni dalle 19.30 alle 22.00

È richiesta la prenotazione via mail ( richieste@petroia.it) o via telefono (075/920287).