Dona il Castello

I tuoi Eventi
Scopri di più
Social Networks
Hotel Castello di Petroia | Gubbio arte e storia- Umbria
Visitare Gubbio è come fare un viaggio nel tempo. La città, tra le più antiche dell’Umbria, è disposta a diverse altezze su un versante del Monte Ingino ed è percorsa da scalinate e meravigliose vie medievali.
gubbio umbria, gubbio arte, gubbio storia
18590
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-18590,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Petroia e dintorni

Petroia e dintorni

Il fascino dell’Umbria nasce dalla fusione tra arte e natura, dalla pace e serenità che ispirano i suoi luoghi evocativi, dalla presenza di capolavori rinascimentali e dai borghi medioevali incastonati nelle colline.
Gubbio è uno di questi, la città più antica dell’Umbria che nel medioevo raggiunse il massimo splendore.

Arte e cultura

Un capolavoro di città medievale, ricco di testimonianze storiche e artistiche e di antiche tradizioni

Gubbio, la più antica città dell’Umbria, come dimostrano le Tavole Eugubine, custodite nel Museo Civico, e i resti del Teatro Romano.
Il borgo medievale si delinea, principalmente, durante il XIV secolo che segna il periodo di massimo sviluppo della città.
Magnifico il Palazzo dei Consoli, progettato da Angelo da Orvieto. L’imponente facciata, divisa in tre sezioni da lesene verticali, ha nella parte antistante una scalinata che conduce al portale d’ingresso. Splendida la piazza pensile sul quale si affaccia, delimitata sull’altro lato dal Palazzo Pretorio.
Da non perdere una visita alla Cattedrale, con la facciata decorata dai simboli degli Evangelisti: aquila, leone, angelo e toro. L’interno si presenta a navata unica, sorretta da dieci grandi archi, con interessanti opere dei Nucci e del Ghepardi e la Pietà firmata da Dono Doni.
Davanti al Duomo, il Palazzo Ducale, opera rinascimentale fatta costruire da Federico da Montefeltro su progetto di Francesco di Giorgio Martini da Siena. Lo studiolo del duca è riprodotto identico all’originale che è, invece, esposto al Metropolitan Museum di New York. Molto bello il cortile interno.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus,

luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Natura e paesaggio

Un capolavoro di città medievale, ricco di testimonianze storiche e artistiche e di antiche tradizioni

Il paesaggio del Massiccio del Monte Cucco accoglie la “Madre dei faggi”, una faggeta tra le più antiche d’Italia, estesa per 30 ettari ad una quota di 1000 m.s.l.m. con la presenza di piante di Faggio Fagus Selvatica di dimensioni maestose. E’ anche il territorio delle acque sotterranee, dei corsi d’acqua incontaminati limpidi e ossigenati e delle sorgenti. Monte Cucco è anche e soprattutto la Grotta, il fenomeno carsico più imponente con il suo sistema sotterraneo vastissimo che si estende per oltre 30 km., raggiungendo la profondità massima di 923 m. e che per lungo tempo è stato il sistema carsico più grande e profondo d’Italia.

Contattaci per maggiori informazioni

CHIAMACI

+39 075/920287

 

Lucia, Bori e Leonardo sono a tua disposizione dalle 9:00 alle 23:00 tutti i giorni

SCRIVICI


Lucia, Bori e Leonardo ti risponderanno il prima possibile